DANZA, AiCS RICHIEDE PARERE AL MINISTRO SUGLI ALLENAMENTI IN COPPIA TRA CONGIUNTI

Sarà possibile far danzare coppie di congiunti – parenti, sposi o conviventi, appartenenti allo stesso nucleo famigliare? A chiederlo, in una richiesta formale di parere rivolta al ministro per lo Sport Vincenzo Spadafora, è il presidente di AiCS Bruno Molea raccogliendo così le istanze delle associazioni e dei centri danza affiliati ad AiCS che si chiedono se sia necessario osservare il distanziamento interpersonale anche tra persone della stessa famiglia.

“In attesa delle Linee guida definitive del Ministero per la ripresa dell’attività sportiva di base – si legge nella richiesta di parere inviata a Spadafora -, le rivolgo una richiesta di chiarimento che mi arriva dal mondo della danza sportiva affiliata ad AiCS. Vista la necessità di mantenere il distanziamento interpersonale, il settore si chiede se sarà comunque possibile concedere allenamenti a coppie solo ed esclusivamente formate da congiunti, o conviventi. E’ vero infatti che l’atleta iscritto a un’associazione di danza sportiva molto spesso frequenta i corsi in compagnia di un componente del proprio nucleo familiare: concedere l’allenamento di coppia tra congiunti significherebbe allentare di molto la tensione che il mondo della danza sta vivendo in questo momento”.

CLICCA QUI PER VEDERE LA PAGINA DEL SITO AiCS

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *